Una paura che diventa un successo

10941688_10204471663410312_413658952_n

Il suo nome è Paolo Pittiu, ha 56 anni ed è sardo, precisamente di Serdiana (CA). Nel suo paese è conosciuto come “l’artista”. Considera le sue creazioni delle opere con la O maiuscola, perché pezzi unici. Casa sua è sia il suo studio che il suo negozio, in cui sta per buona parte della giornata. Ha una fobia che lo accompagna da quand’era bambino, quella per i serpenti, che ha imparato a trasformare in punto di forza, non tanto per lui stesso, ma per le sue collezioni. Esse infatti non lasciano nulla al caso, partendo appunto dalla pelle di rettile, che Paolo utilizza per buona parte delle sue creazioni e che per lui rappresenta un “Must Have”.

Nato nel 1959, Paolo inizia ad appassionarsi all’artigianato all’età di 18 anni, per merito del padre, che spesso vedeva lavorare e che realizzava mobili tipici sardi. Ma man mano che cresceva sentiva la necessità di creare qualcosa di suo e così nel 1995 frequenta il Palazzo Spinelli a Firenze, in cui si specializza in ebanista. Dopo Firenze inizia a fare degli esperimenti per gioco, dando vita alle sue prime borse, molto rigide e spartane, in cui intarsiava in una superficie di legno altri legni formando dei disegni.

Le sue collezioni non vengono disegnate prima della creazione effettiva. Lei si basa su una sua idea, che cambia man mano che sta creando questi accessori. Quindi lei non conosce mai la forma che essi assumeranno alla fine? Ho un idea di quello che potrei fare ma poi man mano viene fuori da solo, anche in base ai materiali che uso e a come si adattano, perché sono tutte materie organiche che io stesso scopro man man che le lavoro e in base alle forme che possono assumere.

10947526_10204446183933341_1081032979_n 10951366_10204457490576000_466675341_n

Utilizza principalmente la pelle di serpente per i sui articoli. Cos’altro? Per le borse un periodo avevo provato a usare la pelle di vitello, anche se non mi piace molto, perché quella di rettile forma dei disegni più particolari. Le pelli poi le abbino alla radica, che rendo modellabile per merito di resine che mischio con vari componenti.

Per i gioielli invece uso corno, argento, metallo, ebano, madreperla e conchiglie. Essi assumono principalmente le colorazioni del bianco e nero perché le trovo più fini ed eleganti.

Questi pellami possiedono i certificati. Ci spieghi. Il certificato dichiara che l’animale non è procacciato e viene quindi soppresso in caso di malattia, oppure per garantire l’equilibrio ambientale, o ancora sono animali che muoiono di morte naturale. Esso possiede il nome della mia azienda , il nome dell’animale e la sua provenienza.

10945833_10204446183813338_1011522401_n 10945947_10204457490535999_530816164_n

Lei segue le tendenze imposte dalla moda fin’ora o preferisce andare controcorrente facendo di testa sua? Non seguo assolutamente le tendenze della moda, vado contro corrente perché non vorrei mai fare un qualcosa che non mi piace solo perché di moda.

Quanto la Sardegna influenza le sue opere? Della Sardegna c’è molto nelle mie opere, perché la rigenero di continuo. Nelle borse ad esempio troviamo la maschera della Sartiglia, i colori caldi che ricordano il mare e la macchia mediterranea e i broccati dei vestiti sardi che io uso per foderare all’interno le borse. D’altronde sono sardo e penso che sia giusto rappresentare la mia terra.

Invece nei gioielli spesso raffiguro dei bronzetti sardi stilizzati e per farlo mi rifaccio alla loro storia, per poterli rappresentare al meglio. Ogni gioiello infatti racconta qualcosa, accompagnato da particolari che passano inosservati.

10934584_10204446183853339_19948476_n 10934675_10204441491056022_1509809921_n

Eppure lei sostiene che la Sardegna le sta stretta, perché? Perché mi piacerebbe farmi conoscere maggiormente anche fuori dalla Sardegna e vorrei che le mie creazioni assumessero l’importanza che meritano.

Una frase che caratterizza e che rispecchia le sue creazioni? Non ho una frase in mente, ma mi ispiro all’ eleganza, proprio per questo non amo molto i colori appariscenti ma uso dei colori neutri. Non seguo sempre una linea di lavoro, ma le mie opere vengono influenzate anche molto dai miei stati d’animo. Quando sono nervoso, ad esempio, creo delle cose strane che di solito sono le prime che vendo.

10941806_10204457490415996_1336749152_n 10943573_10204446183973342_1418564467_n

Oltre alla sfilata di “Miss Glamour in Atlantide” del luglio 2014 a Cagliari, le sue creazioni hanno sfilato altre volte?

Si molte altre, anche al Convento di San Giuseppe uno dei ristoranti più “In” di Cagliari. E’ stato uno dei contesti più belli, molto soft ed elegante, ma soprattutto intimo.

Per quanto riguarda le mostre invece, oltre a quella avvenuta a Firenze intitolata “Creazioni con il carattere di un’isola” (dal 6 al 10 marzo presso la Galleria Abracadabra in via dell’Amorino 9/r), ce ne sono state altre? Ne faccio molte principalmente in Sardegna, perché andare fuori ha un determinato costo. L’ultima è stata al Lazzaretto di Cagliari, dal nome ” L’ombra, il sosia e il doppio”. Mi piace farmi conoscere esponendo le creazioni dal vivo.

10945077_10204441491216026_177843136_n

Anticipazioni per la nuova collezione? Saranno sempre le pelli le protagoniste? Userò la tela di sughero, facendo dei disegni, colorando e lasciando anche qualcosa al naturale. La collezione estiva uscirà a maggio.

Dove possiamo trovare i suoi articoli? Negozi, web? Solamente qui a casa mia.

Come variano i prezzi dei gioielli e delle borse? Per le borse partiamo dai 250€ fino ai 1000€. Mentre per i gioielli partiamo dai 90€ fino ai 400€.

Su cosa si è basato per dargli tali valori? Sulle ore lavorative impiegate per lavorarci oltre che sui materiali usati. Ancora non mi sento di dargli un valore artistico.

Quali sono le sue aspettative per il futuro? Vorrei dimostrare che la nostra cultura per quanto antica può essere raffigurata in chiave moderna e vorrei che chi acquistasse le mie opere ne capisse realmente i valore artistico.

10884995_10204441490976020_581372907_n 10933313_10204441491096023_316913194_n 10942295_10204446184053344_1437319812_n 10943451_10204441491296028_1704010833_n 10943519_10204457490616001_2117460953_n 10945968_10204457490696003_1573994131_n 20150118_165437 20150118_165612 20150118_165621 20150118_165742

Annunci