Vivetta, tra romanticismo e favole

Da sempre quello di Vivetta Ponti è un mondo incantato, o com’è meglio dire, sono delle collezioni incantate.

Un viaggio tra storia e fantasia le caratterizza da sempre. Evidente anche in questa spring-summer 2017, in cui la storia è segnata dall’anno 1920, in cui una donna Lotte Reiniger, è stata famosa per i suoi lungometraggi creati da silhouette di carta, e la fantasia si ottiene dalle fiabe più classiche che la sressa Lotte amava profondamente. Una tra questa Hansel e Gretel.

catwalk_vivetta_18

E in un attimo nella passerella di Vivetta è magia. Siamo negli anni ’20 e stiamo assistendo ad una fiaba. Un mondo immaginario che per merito della signora Ponti si può toccare, è reale, fatto di rouge, pizzi San Gallo, broccati e tulle.

 

catwalk_vivetta_14

Tra i personaggi animati troviamo il Principe Ranocchio e Alice nel Paese della Meraviglie spezzati da imponenti divise alla marinara, indossate nel film “Picnic ad Hanging Rock” diretto nel 1975 da Peter Weir, che cambiano lo stile della collezione.

Ma non finisce qui.

catwalk_vivetta_37

 

Molti dei suoi abiti sono realizzati in collaborazione con Swarovski, tant’è che la stilista è stata scelta proprio dal noto marchio di gioielleria per Swarovski Collective 2017, concorso dedicato a realtà creative e innovative per supportare i designer emergenti.

Inoltre, nella sua passerella erano presenti le calzature Adidas e i cappelli di Super Duper Hats.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Photographer Simone Moscarella
Annunci